Benkadì ha pensato di promuovere la pasta della Cooperativa Agricola Iris perchè è una realtà etica unica in Italia.
Cerchiamo di spiegare il perchè: partiamo da chi sono i produttori della filiera Sono agricoltori o cooperative di produttori che conferiscono cereali, mais, grani di diverse varietà, legumi, grano
saraceno e pomodori alla cooperativa, che firmano un contratto di coltivazione nel quale viene stabilito il prezzo del prodotto, le caratteristiche di qualità, il sistema di pagamento, il
trasporto e si garantisce il ritiro totale del raccolto. Le aziende sono seguite dai tecnici della cooperativa che, oltre a dare consulenze agronomiche e burocratiche, eseguono controlli in campo (analisi) per
garantire che il prodotto sia conforme nella qualità e rispetti i parametri del biologico. Tutti i prodotti conferiti dalla filiera, poi trasformati, andranno a comporre il paniere del marchio IRIS.
Niente altro entra e niente altro esce.

FERTILITA’ DEI TERRENI
Questo argomento sta molto a cuore perché il rispetto della terra e la sua vita sono valori fondanti di Iris. Nutrire il terreno per nutrire il pianeta. Noi ci dimentichiamo troppo spesso che
la pianta nasce e vive nella terra e che la sua fertilità ne consente una crescita sana. Pensiamo che concimando il terreno nutriamo la pianta. Non è vero. È la sostanza organica, l’humus che
nutre la pianta. Quindi per aumentarne la sostanza organica è necessario eseguire correttamente alcune pratiche agronomiche.

MINIMA LAVORAZIONE
È il sistema di lavorazione del terreno che non prevede l’aratura ma, con l’utilizzo di attrezzi moderni consente di lavorare il terreno alla giusta profondità mantenendo in superficie i residui
della coltura precedente ne favorisce l’ossigenazione innescando il processo di trasformazione della sostanza organica in humus che è la vita della terra. Non meno importante è che con questo
sistema si abbattono il consumo di gasolio l’inquinamento e i costi aziendali e ambientali.
ROTAZIONI COLTURALI
Questo è un aspetto fondamentale per l’azienda biologica, non è solo una regola da rispettare ma una corretta alternanza delle colture può migliorare la fertilità del terreno e contenere le
erbe infestanti, uno dei maggiori problemi del biologico.
SOVESCI
Spesso la pratica dei sovesci non viene effettuata dagli agricoltori perché viene considerata solo un costo, ma anche perché non si conoscono quali miscugli di erbe è meglio seminare.  

IL NUOVO PASTIFICIO

E' costruito con i più moderni criteri di bio edilizia, tutte le pareti in legno certificato, depuriamo le acque e le restituiamo all’agricoltura che livello di auto sufficienza energetica raggiungiamo, sono state progettate enormi vetrate che
permettono a chi lavora di vedere la campagna circostante. E' stato possibile finanziare una parte della fabbrica con i risparmi di tante persone che condividono i nostri valori e hanno acquistato le azioni mutualistiche partecipando direttamente alla realizzazione di questo grande progetto di bene comune e di comunità. Sono riusciti a rendere sostenibile un altro tipo di economia. Il Pastifico Iris di proprietà dell’omonima Cooperativa si distingue nella sua gestione perchè i soci ripropongono anche nell’industria i propri ideali. Come nell’azienda agricola si devono rispettati i ritmi della terra per raccogliere ottimi frutti; vengono rispettati i giusti tempi di lavorazione per ottenere un’ottima pasta.

12743795 1087434577946686 8185708479246096519 n

 

Per tutto il pomeriggio di Sabato 11 marzo avremo il piacere di ospitare in Bottega a Monfalcone i produttori di "Essenza del Carso". Sono ragazzi appassionati della natura che hanno creato una Startup, che realizza tisane, sali aromatici e sott'oli con erbe selvatiche provenienti dal nostro territorio, il Carso, integrati con erbe officinali coltivate con metodo biodinamico.

Molti di voi hanno già avuto occasione di degustare i loro prodotti che teniamo in Bottega per sostenere e aiutare un'impresa locale portata avanti da giovani. Sabato avrete l'opportunità di conoscerli, di far loro domande sul metodo di lavoro che hanno scelto e sul loro progetto futuro con relativa raccolta fondi. Durante l'evento potrete inoltre assaggiare i prodotti che propongono e... leccarvi i baffi!

Vi aspettiamo numerosi!!!  "

Fino al 13 febbraio Benkadì offre i vini di Libera Terra ad un prezzo speciale per dare l'opportunità di assaggiare questi vini di alta qualità e di altissimo valore etico. Cliccando quì si possono ordinare on line e ritirarli nella Bottega Benkadì più vicina a te: Monfalcone o Staranzano. Non resta che assaggiarli!

Libera Terra nasce con l'obiettivo di valorizzare territori stupendi ma difficili, partendo dal recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle mafie per ottenere prodotti di alta qualità attraverso metodi rispettosi dell'ambiente e della dignità della persona. Inoltre, svolge un ruolo attivo sul territorio, coinvolgendo altri produttori che condividono gli stessi principi e promuovendo la coltivazione biologica dei terreni.

Centopassi è l'anima vitivinicola delle realtà siciliane di Libera Terra, la Cooperativa Sociale Placido Rizzotto, la Cooperativa Sociale Pio La Torre e la Cooperativa Sociale Lavoro e non solo. Le cooperative gestiscono beni agricoli confiscati ai boss di cosa nostra, 93 ettari a vigneto tra la zona di Palermo, sui terreni appartenenti al Consorzio di Comuni Sviluppo e Legalità, e nelle province di Trapani e Agrigento.

Hiso Telaray è il nome dell'attività vitivinicola della Cooperativa Sociale Terre di Puglia, che opera sui beni confiscati alla criminalità organizzata pugliese. La cooperativa gestisce 25 ettari a vigneto nella provincia di Brindisi, nei comuni di Mesagne, Torchiarolo e San Pietro Vernotico. Il vitigno principe é il Negroamaro, utilizzato per vini rossi e rosati dallo stile elegante, che privilegiano la bevibilità e che rendono giustizia alle splendide doti naturali di questa varietà autoctona salentina. La Cantina deve il suo nome a Hiso Telaray, un ragazzo albanese ucciso dai caporali nel 1999 a Cerignola per essersi ribellato.

Fonte www.liberaterra.it

 

SRB banner facebook sfondo

 

Da martedì 10 gennaio a martedì 28 febbraio anche Benkadì aderisce alla campagna SALDI.

I saldi sono un modo per il commercio equo di far ruotare i magazzini e per i sostenitori solidali di accedere a prodotti di altissima qualità e manifattura artigianale a prezzi più contenuti.

I saldi rappresentano, in un momento di crisi economica e di attenzione a una spesa più programmata, una maniera di dare sostenibilità alle Botteghe e a tutta la filiera;

è la nostra prerogativa quella di mantenere attivi e continuativi nuovi acquisti verso i partners produttori.

Ricordiamo che l’operazione “SALDI” è prevista per legge per favorire una riduzione delle giacenze di magazzino dei prodotti a fine stagione. Ricordiamo che al produttore è stato comunque pagato il “giusto prezzo”.

 

flyer cesti 2016

E i regali di Natale? Meglio se solidali!
Da Benkadì, sia a Staranzano che nella nuova bottega di Monfalcone in Corso del Popolo 40, potete far confezionare cesti con i nostri prodotti equosolidali con tanti generi alimentari ed oggetistica per i vostri piccoli doni di Natale. Vi aspettiamo!

Benkadì è tornata!

La bottega
del Commercio Equo e Solidale
inaugura alle 17
Sabato 12 Novembre
in Corso del Popolo, 40
a Monfalcone.
Vi aspettiamo!

immagine evento fb inaugurazione monfalconeIl commercio equo.

Il Commercio Equo e Solidale è un approccio alternativo al commercio convenzionale: il suo scopo è promuovere giustizia sociale ed economica e sviluppo sostenibile.
Garantisce, infatti, ai produttori un giusto guadagno e condizioni di lavoro dignitose. Elimina le intermediazioni speculative e sostiene, con il prefinanziamento, progetti di autosviluppo.
Ma soprattutto propone una nuova visione dell’economia e del mondo, che pone al centro la persona, non la merce.
è uno strumento a disposizione di ognuno di noi per promuovere i diritti economici e sociali, cambiando i perversi meccanismi di un modello economico che antepone il profitto ai diritti fondamentali.

La storia di un sogno.

Benkadì nasce come associazione culturale 12 anni fa a Staranzano  occupandosi di temi come il rapporto Nord-Sud del mondo, la solidarietà, la cooperazione internazionale, l’educazione alla pace e nonviolenza, promuovendo nuovi stili di vita più sostenibili.
Alla gestione della Bottega del Mondo di Staranzano si affiancano altre attività come l’organizzazione di eventi culturali, incontri, attività con le scuole, partecipazione a progetti di cooperazione allo sviluppo, cooperazione decentrata.
Temi e attività diverse, ma con una priorità comune: promuovere un cambio di mentalità per costruire assieme un mondo più equo e vivibile per tutti, comprese le generazioni future.

Benvenuti a Monfalcone.

Benkadì ha deciso di aprire una nuova sede a Monfalcone. Un’occasione di aumentare il positivo effetto del Commercio Equo nel Sud del mondo, ma soprattutto di incontrare, accogliere, sviluppare nuove sensibilità ai temi su cui Benkadì si impegna da anni.
Iniziando con creare sviluppo nel nostro territorio. Una nuova realtà commerciale per Monfalcone quindi, ma anche un nuovo spazio per chi crede che cambiare in meglio questo mondo sia possibile. Assieme.


partecipate alle iniziative per l’apertura della nuova Bottega:


26 ottobre - 20.30   
Oratorio S. Michele - Via Mazzini, 5 - Monfalcone
Non con i miei soldi!
Presentazione del libro con UGO BIGGERI
presidente di Banca Popolare Etica e tra gli autori del libro


12 novembre - 17.00   
Corso del Popolo, 40 - Monfalcone
Inaugurazione Bottega del Commercio Equo


14 novembre - 21.00  
Ricreatorio Foschian - L.go Isonzo, 49 - Monfalcone            
Noi siamo il suolo, noi siamo la terra
Spettacolo teatrale di e con Roberto Mercadini

Equogarantito
con il contributo di:
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia


Benkadì Monfalcone - Dal 12 novembre 
Corso del Popolo, 40
tel. 0481 419929

Benkadì Staranzano
Piazza Dante, 4
tel. 0481 486651

Eccoci arrivati a questo appuntamento tanto preannunciato: siete tutti invitati a partecipare alla presentazione del libro "Non con i miei soldi!" con il coautore Ugo Biggeri, presidente di Banca Popolare Etica, moderatore Jacopo Zotti, Università degli Studi di Trieste, docente di Economia politica.
L'evento si terrà MERCOLEDÌ 26 OTTOBRE ALLE 20.30 nella sala grande dell'oratorio S.Michele a Monfalcone.

In questo che è il mese della Finanza Etica, occasione per noi di collaborare fattivamente con Banca Etica per sensibilizzare il pubblico ai temi dell'uso responsabile del denaro, stiamo lavorando tra l'altro per far sapere a Monfalcone dell'apertura della nostra nuova Bottega il 12 novembre!

Un libro per educare (criticamente) alla finanza, spiegare con parole semplici le relazioni tra i nostri soldi e la speculazione finanziaria, far sapere che non tutte le banche sono uguali e che tutti possiamo dire “Non i miei soldi!”.
I capitoli del libro sono organizzati come una “scuola” – di ogni ordine e grado – dove si fa insieme teoria e pratica, condotti per mano degli esperti della rete di Banca Etica e con a disposizione un glossario delle “parole chiave” della finanza.

Vi aspettiamo numerosi!
Il Gruppo Benkadì eventi Monfalcone

Locandina GIT MFE MONFALCONE rev 5 2

banner fb ristoro benkadi

Il 4 settembre  2016 venite a mangiare da noi in piazza Dante a Staranzano con un menù speciale!
Durante tutto il giorno tra un'esibizione e l'altra del Staranzano BuskersFestival potrete gustare le nostre prelibatezze.

Venite ad assaggiare i nostri sapori dal Mondo: Pollo al Curry, Cous cous con verdure, Chili e tanto altro!

Vi aspettiamo sia a pranzo dalle 12.00 alle 14.30 e a cena dalle 18 alle 22, ma siamo sempre aperti tutto il giorno (dalle 11 alle 22) con i nostri snack, caffè, frutta, dolci e le bibite!

-------------------------------------------------
Benvenuti alla cucina di Benkadì dove i piatti sono buoni e fanno bene, perché preparati con i prodotti del Commercio Equo ovvero realizzati con un sistema studiato per garantire ai produttori ed ai lavoratori dei paesi in via di sviluppo un trattamento economico e sociale equo e rispettoso.
Inoltre abbiamo usato ingredienti locali e freschi da realtà del nostro territorio che si impegnano per la solidarietà e l' inclusione sociale.

E in più, con ricavato di questa cucina sosterrai le attività eductive del commercio equo di Benkadì nelle scuole del territorio e il progetto dell'ACCRI in Kenya per la costruzione di serbatoi d'acqua per i villaggi

Insomma, buon appetito e grazie!

20160225 093602 resized

La campagna lanciata da Amnesty International Italia, in collaborazione con la Repubblica, per chiedere che si faccia chiarezza sull'omicidio di Giulio Regeni, a pochi giorni dal lancio, ha già raccolto numerose adesioni.

Ad oggi hanno aderito: la Regione Toscana, la Regione Basilicata, i comuni di Milano, Trieste, Reggio Calabria, Lamezia Terme e Livorno; i media Rai "Uno Mattina", Toscana Notizie, Premio Roberto Morrione, Assostampa Friuli Venezia Giulia, il Manifesto, Rai Radio 2 "Caterpillar"; le sigle sindacali CGIL, CISL e UIL unitariamente e la Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Numerosi messaggi di sostegno sono sinora giunti anche sui social network da parte della società civile e da personalità della politica. 

Per evitare che l'omicidio del giovane ricercatore italiano finisca per essere dimenticato e per respingere qualsiasi esito distante da una verità accertata e riconosciuta in modo indipendente, Amnesty International Italia chiede a enti locali, comuni italiani, università, luoghi di cultura, associazioni della società civile e singoli cittadini di farsi promotori della richiesta di "Verità per Giulio Regeni". 

Chiunque voglia aderire esponendo lo striscione o diffondendolo online potrà farlo scaricando i file dello striscione (in italiano o in inglese). Per comunicare la propria adesione (inviando una foto dello striscione esposto) è possibile inviare un'email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. (fonte Amnesty.it)

Anche Benkadì ha deciso di aderire alla campagna per chiedere verità per Giulio Regeni.

Tenda per la Pace e i Diritti ha fatto un ordine di scritte "Verità per Giulio Regeni" formato bandiera, grazie all'iniziativa dell'Aiab. Dalla prossima settimana le distribuiremo anche a Staranzano con modalità che comunicheremo sulla pagina di Tenda e su quella di Benkadì.
Intanto continuiamo in mille modi a dire che vogliamo sapere cosa è accaduto a Giulio, vogliamo i responsabili e Vogliamo la verità!!!

 

Per promuoverne il consumo, l'Onu ha dichiarato il 2016 Anno Internazionale dei legumi e la Fao ha raccolto sul suo sito ben 850 ricette da tutto il mondo con i legumi.

Anche il commercio equo vuole aderire a questa campagna di diffusione dei legumi come centro di una sana alimentazione, sensibilizzare sul tema e portare a conoscenza le
loro interessanti proprietà nutritive, la loro biodiversità, le filiere di produzione dirette e il bello e il buono, nel gusto e nell’apporto nutrizionale di una alimentazione che fa bene a noi
e alla terra. I legumi, infatti, hanno un minor impatto sul pianeta perchè non serve devastare ampie zone per alimentare in modo intensivo bovini e non producono metano come invece gli animali fanno.
 
I legumi, alimenti base della cucina di tantissimi popoli del mondo, sono prodotti da riscoprire un po’ dimenticati ma divengono un’occasione per la Bottega di rilanciare un concetto di
cucina alternativa, attenta, vegetariana e vegana, volta al benessere e ispirata alla buona tradizione, semplice e rinnovata, molto intrigante delle cucine del mondo.
 
In Bottega troverete tanti tipi di legumi provenienti da tutto il mondo che, abbinati ai cereali e alle spezie, diventano un piatto gustoso e salutare.
E, in più, chi acquisterà 1legume+1cereale+1spezia riceverà in regalo un Booklet che contiene i consigli della nutrizionista che ha collaborato con Altromercato,e una guida
su come abbinare questi prodotti,comodo da appendere in cucina.
 
Vi aspettiamo in Bottega per saperne di più e conoscere meglio questi preziosi amici della salute e le realtà da dove provengono.
 
20160224 122245
 
Prova il curry di vegetariano accompagnato da riso pilaf:
 
Alla sera prima metti a bagno 300 grammi di ceci secchi e lessali in pentola a pressione per circa un'oretta finchè saranno ben cotti. In alternativa puoi usare anche quelli già pronti di Libera Terra (400 grammi).